Regole per proteggere la vista

La funzione visiva, dipende dalle condizioni oculari e generali di ciascuno di noi. In questa sezione elenchiamo brevemente le regole generali che aiutano a proteggere la vista.

visite oculistiche periodiche Sottoporsi regolarmente a una visita oculistica di controllo, comprensiva di esame del fondo oculare Se si è affetti da patologie come diabete, malattie del sistema immunitario o malattie vascolari è necessario recarsi da un medico oculista di fiducia almeno una volta ogni 6 mesi.
L'esame del fondo oculare spesso può indicare la gravità di una malattia sistemica o diagnosticarla senza che il paziente ne sia pianamente a conoscenza.
annebbiamento della vista Non trascurare alterazioni della visione, come i lampi luminosi o l'annebbiamento della vista: è sempre meglio fare un check-up presso uno specialista.
occhiali da sole Utilizzare sempre occhiali da sole con filtri a norma di legge nelle giornate più assolate o quando vi recate al mare o in montagna.
alterazioni della vista Periodicamente provate a leggere chiudendo un occhio alla volta.
Se notate che con un occhio vedete peggio dell'altro o, soprattutto, se osservate che le righe sono storte, allora recatevi dal vostro oculista per una visita, facendo un esame del fondo oculare.
occhi irritati Se avete gli occhi rossi non mettete colliri senza aver prima consultato il vostro oculista, a meno che non si tratti di lacrime artificiali.
utilizzo degli occhiali Quando siete alla guida o state di fronte allo schermo utilizzate gli occhiali che vi ha prescritto l'oculista.
seguire una accurata dieta Mangiate tutti i giorni frutta e verdura fresca: l'apporto vitaminico è importante per prevenire gravi malattie come la degenerazione maculare senile.
Inoltre, bevete perlomeno un litro di acqua al giorno: oltre a far bene a tutto il corpo anche "l'occhio vuole la sua parte".
Potrete così rendere più difficile la comparsa di corpi mobili vitreali (le cosiddette mosche volanti).
irritazioni ed infiammazioni Attenzione a cosa entra negli occhi: polveri, trucco e detersivi sono agenti che determinano infiammazione ed arrossamento.
Nel caso in cui avvenga il contatto con una di queste sostanze e si manifesti irritazione degli occhi recatevi dall'oculista prima di iniziare una terapia.
uso di lenti a contatto Le lenti a contatto non vanno portate di solito per più di 6-8 ore al giorno, ma la durata è variabile perché dipende dalla capacità di ogni occhio di sopportarle.
In ogni caso, per pulire le lenti vanno sempre utilizzati dei liquidi specifici.
In presenza di arrossamento oculare, dolore e/o secrezione dovete sospendere l'uso delle lenti fino a nuova indicazione dell'oculista: potreste complicare eventuali malattie!
Non fate mai uso dei cosiddetti "rimedi fai-da-te", tipo impacchi caldi a base di camomilla, olio, cotone caldo, ecc.: generalmente contribuiscono soltanto a peggiorare i problemi.
Data ultimo aggiornamento pagina: 11/01/2017
Ricerca Oculisti

Le Interviste per Oftalmologia domani

INTERVISTA CONGRESSO SOI 2016 - DOTT. AMEDEO LUCENTE

torna su