Rischio di infezione da BA.5 tra persone esposte a precedenti varianti Covid

Rischio di infezione da BA.5 tra persone esposte a precedenti varianti Covid

BY: INFETTIVOLOGIA | REDAZIONE DOTTNET | 01/09/2022 16:07

Le infezioni rivoluzionarie con la sottovariante BA.5 erano meno probabili tra le persone con una precedente storia di infezione da SARS-CoV-2 in una popolazione altamente vaccinata
Negli ultimi mesi, omicron (B.1.1.529) diventato la variante dominante del coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo, mostrando un certo grado di evasione immunitaria. 1 Le sottovarianti omicron iniziali, BA.1 e BA.2, vengono progressivamente sostituite da BA.5 in molti paesi, probabilmente a causa di una maggiore trasmissibilit e parziale evasione dell'immunit indotta da BA.1 e BA.2. 2,3 La protezione offerta da BA.1 contro l'infezione da parte della sottovariante BA.5 fondamentale perch i vaccini adattati in studi clinici si basano su BA.1.

Il Portogallo stato uno dei primi paesi colpiti da una predominanza di BA.5. Abbiamo utilizzato il registro nazionale della malattia da coronavirus 2019 (Covid-19) (SINAVE) per calcolare il rischio di infezione da BA.5 tra le persone con infezione documentata con varianti passate, tra cui BA.1 e BA.2. Il registro include tutti i casi segnalati nel paese, indipendentemente dalla presentazione clinica.

La sorveglianza genetica nazionale SARS-CoV-2 ha identificato periodi in cui diverse varianti rappresentavano pi del 90% degli isolati. 4 Abbiamo identificato tutte le persone che hanno avuto una prima infezione nei periodi di dominanza di ciascuna variante, per calcolare il loro rischio di infezione durante il periodo di dominanza di BA.5. Abbiamo raggruppato BA.1 e BA.2 a causa della lenta transizione tra le due sottovarianti nella popolazione. Infine, abbiamo calcolato il rischio di infezione da BA.5 per la popolazione che non aveva alcuna infezione documentata prima della dominanza di BA.5 (1 giugno 2022).

Abbiamo scoperto che la precedente infezione da SARS-CoV-2 aveva un effetto protettivo contro l'infezione da BA.5   e questa protezione era massima per precedente infezione da BA.1 o BA.2. Questi dati dovrebbero essere considerati nel contesto delle infezioni rivoluzionarie in una popolazione altamente vaccinata, dato che in Portogallo oltre il 98% della popolazione in studio ha completato la serie di vaccinazioni primarie prima del 2022.

Il disegno dello studio non pu eliminare tutti i fattori confondenti. Inoltre, una limitazione il presunto effetto del declino immunitario in una popolazione con immunit ibrida (precedente infezione e vaccinazione). Abbiamo scoperto che l'infezione da BA.1 o BA.2 nelle persone vaccinate ha fornito una protezione maggiore contro BA.5 rispetto all'infezione con varianti pre-micron, in linea con un recente rapporto con un design negativo al test. 5Tuttavia, le infezioni da BA.1 o BA.2 si sono verificate pi vicino al periodo di dominanza di BA.5 rispetto alle infezioni con varianti precedenti.

C' la percezione che la protezione offerta dalla precedente infezione da BA.1 o BA.2 sia molto bassa, dato l'alto numero di infezioni da BA.5 tra le persone con precedente infezione da BA.1 o BA.2. I nostri dati indicano che questa percezione probabilmente una conseguenza del pool pi ampio di persone con infezione da BA.1 o BA.2 rispetto all'infezione da altre sottovarianti e non supportata dai dati. Nel complesso, abbiamo scoperto che le infezioni rivoluzionarie con la sottovariante BA.5 erano meno probabili tra le persone con una precedente storia di infezione da SARS-CoV-2 in una popolazione altamente vaccinata, in particolare per la precedente infezione da BA.1 o BA.2, rispetto alle persone non infette .
torna alla pagina precedente
torna su